Semplice

Lunedì, 28 Ottobre, 2013 - 00:43

L'atmosfera è quella di un pub di "classe" collocato ai piani alti di un grattacielo. L'inquadratura si concentra progressivamente su una ragazza, isolandola dal resto dei presenti intenti nei loro discorsi.
La ragazza si alza, lo sguardo è come rapito.
Anche il sottofondo musicale sfuma da un banale tappeto, verso toni vagamente new age: a preparare lo spettatore ad un mutamento che si preannuncia profondo.

Semplice
Domenica, 21 Aprile, 2013 - 00:20

di Ettore Perozzi e Anna Parisi, illustrazioni di Fabio Magnasciutti, prefazione di Margherita Hack

Gli astri e le particelle ci raccontano la vita dell’Universo. Ma capire come avvengano le gigantesche esplosioni stellari, cosa si nasconda al centro di una galassia e da dove provenga l’incessante flusso di particelle elementari che colpisce la Terra non è stato facile. Lo dobbiamo soprattutto ai telescopi inviati nello spazio e agli acceleratori di particelle che indagano sulla struttura ultima della materia.

Semplice
Martedì, 9 Aprile, 2013 - 00:38

Di: Roberto Mura

Questo libro vuole essere un aiuto a tutti coloro che per la prima volta si avventurano nell'osservazione della volta celeste, chi con un binocolo, chi semplicemente ad occhio nudo. Attraverso l'aiuto di carte celesti dettagliate, l'apprendista astrofilo sarà guidato passo passo nell'esplorazione celeste, dalle stelle più facilmente riconoscibili, alle costellazioni più nascoste e agli oggetti più famosi.

Semplice
Domenica, 15 Aprile, 2012 - 11:43

R : Questo libro me lo ha regalato mio papà dopo averlo letto lui.

 I  : Invece a me lo ha regalato R al mio compleanno.

R e I : Calpurnia Virginia Tate vive nell’ America di fine 800 ; ha 11 anni ed è l’unica  femmina di 7 fratelli .

Cosa fa di preciso un naturalista ? è quello che si chiede Calpurnia , convincendosi che quell'estate lo sarebbe diventata.

Semplice
Lunedì, 2 Aprile, 2012 - 10:36

Classico? Non classico? Mah! E' sicuramente uno dei topos ricorrenti nella letteratura di questo genere e forse un perché ci sarà.
D'altra parte cos'è classico e cosa non lo è? Vexata quaestio alla quale cercherò di dare il mio contributo in altre pagine.

Semplice
Giovedì, 6 Gennaio, 2011 - 15:51

Un buon punto di partenza potrebbe essere quello di partire dal capire cosa sia un modello.
In linea di massima potremmo dire che un modello è un’astrazione trattabile del reale.
Suona bene ma anche qui ci sono parecchi atti di fede ai quali sottostare di cui quello più “forte” riguarda forse il cosa si possa definire esattamente con il termine “reale”.

Semplice
Giovedì, 6 Gennaio, 2011 - 14:31

Uno dei temi ricorrenti nel corso dei nostri incontri a mente libera è quello dell’astronomia. Ammetto le mie colpe. Sono un astrofilo di lungo corso.

Semplice